Come scegliere la maniglia per la porta scorrevole?

Quando si sceglie una porta a scomparsa o una porta a scorrimento esterno, occorre porre grande attenzione anche a quello che può sembrare un dettaglio e invece rappresenta un elemento molto importante per l’estetica e la funzionalità del serramento: la maniglia.

In questo articolo ti illustriamo alcuni modelli così che tu possa scegliere la maniglia per porta scorrevole più adatta allo stile di casa tua.

Come noterai le porte scorrevoli Garofoli delle diverse collezioni sono state progettate per poter integrare maniglie di diverso tipo: da quelle più sottili a quelle più scenografiche.

 

 

MODELLI E FINITURE

 

In ogni tipo di porta la maniglia contribuisce a definire lo stile e anche a rendere più o meno comoda l’apertura.

 

 

In questo esempio puoi notare una maniglia a vaschetta di forma quadrata, che consente di far scorrere l’anta e di riporla all’interno del vano parete.

Per estrarre la porta dal vano viene invece montato un tiraporta in tinta con la maniglia. Sulle porte scorrevoli Garofoli e Gidea la maniglia a vaschetta può essere scelta  tonda o quadrata, e con serratura Yale, Patent, con nottolino e liscia, o senza alcuna serratura.

 

 

Un’altra opzione molto apprezzata ed esteticamente più particolare è la maniglia Playa.

 

 

PORTE SCORREVOLI IN VETRO

Quando si parla di porte scorrevoli in vetro ci si trova davanti a diverse opzioni:

  • maniglioni,

  • maniglie e maniglioni adesivi,

  • maniglie a vaschetta,

  • maniglie Playa.

 

 

Ti mostriamo alcune soluzioni nelle immagini qui sotto.

Sappi comunque che, anche in questo caso, la differenza la fa soprattutto il tipo di porta scorrevole: se è a scorrimento esterno le possibilità sono più ampie perché l’anta non deve scorrere nel muro, se invece è a scomparsa la maniglia deve per forza essere piatta, così da non impedire lo scorrimento.

 

 

Su questa porta scorrevole tutto vetro la maniglia ha un look rigoroso e minimale, adatto allo stile moderno dell’ambiente.

 

 

In questo caso invece abbiamo voluto dare più protagonismo alla maniglia scegliendo un maniglione,che contribuisce a dare personalità alla porta e a sottolinearne il design.

 

 

In questa versione di porta scorrevole della collezione BiSystem è stata montata una maniglia Playa nella finitura cromo satinato. Una soluzione elegante per gli amanti dello stile minimale. Di seguito ti mostriamo invece due modelli che puntano a impattare visivamente il meno possibile, consentendo comunque una facile gestione di apertura e chiusura.

 

 

 

 

 

PORTE SCORREVOLI IN LEGNO O LACCATE

 

Le tipologie di maniglie per porte scorrevoli in legno o laccate non sono diverse da quelle che abbiamo visto fino ad ora, ad eccezione di quelle adesive, che si usano prettamente per le porte in vetro. Nelle due porte scorrevoli in legno che vedi nella prossima immagine è stata ad esempio montata una vaschetta quadrata in cromo satinato, in linea con i colori dominati nella stanza: diversi tipi di grigio.

 

 

 

 

Contattaci per avere maggiori informazioni

Scegliere il colore delle porte interne moderne: idee e suggerimenti

SCEGLIERE IL COLORE DELLE PORTE INTERNE:

CONSIGLI E IDEE DA COPIARE

 

 

Scegliere tra i colori delle porte interne moderne significa immergersi in un universo di possibilità.

Il primo consiglio dei nostri esperti è di non seguire per forza le tendenze del momento. Una porta deve arredare un ambiente per molti anni.

Detto questo ecco i principali motivi per cui potresti decidere di scegliere delle porte colorate:

  • per differenziare gli ambienti e dare carattere alla casa

  • per rendere omogenee le porte alle pareti;

  • per creare un effetto wow;

  • per creare armonia combinando il colore delle porte a quello dei mobili;

Se la classica porta bianca ti annoia puoi quindi sbizzarrirti tra tante opzioni. Vediamo assieme le differenti possibilità offerte da Garofoli.

 

 

 

PORTE COLORATE: OPACHE; LUCIDE O A PORO APERTO?

Quando si parla di colore di una porta non si può non considerare anche l’effetto.

Una porta colorata opaca avrà infatti un impatto molto differente da una porta colorata lucida. La seconda opzione è consigliabile quando si desidera dare più luminosità all’ambiente. La laccatura lucida infatti, riflettendo la luce, conferisce allo spazio maggior “brillantezza”.

Vediamo ora due esempi.

 

 

 

In questa soluzione si è scelto un blu scuro, in versione opaca, per poi accendere l’ambiente attraverso le 3 nuances delle sedie.

 

 

Completamente diverso l’effetto di queste porte rosse laccate lucide. Una soluzione senza compromessi, decisa, iper vitaminica. Un’idea per chi ama osare oppure per le stanze di bambini e ragazzi.

 

 

Una ulteriore opzione è la porta colorata con finitura laccata a poro aperto.

Cosa significa? Che la porta è stata sottoposta a un sistema di verniciatura che lascia volutamente intravedere le venature e le caratteristiche del legno.

Nell’esempio qui sopra puoi vedere due porte della collezione Gabilia che presentano una combinazione di pannelli laccati lucidi e a poro aperto.

 

 

IL COLORE E GLI ABBINAMENTI

 

Un altro suggerimento è, quando si opta per un colore, di valutarne le diverse tonalità in rapporto al contesto.

Ti facciamo un esempio pratico mettendo a confronto due porte gialle.

La prima, nella versione laccata lucida, assume subito un carattere giocoso e giovane, soprattutto per l’abbinamento con altri due colori primari: il rosso della lampada e il blu della parete. La seconda invece è una porta a filo muro tinteggiata come la parete per dare un effetto di continuità in cui spiccano i dettagli decorativi giocati sul bianco e nero.

L’effetto è completamente diverso. Più energico e informale il primo, più composto e deciso il secondo.

 

 

 

UN TOCCO DI COLORE

 

A volte quello che si desidera è poter dare un tocco di colore senza dover per forza scegliere una porta completamente colorata. Ecco tre diversi esempi che rispondono a questa esigenza.

 

 

La porta in vetro con rete metallica permette di avere il colore (in questo caso il color oro) senza perdere in trasparenza ed eleganza.

 

 

 

Scegliendo una porta Filomuro tinteggiabile l’anta può essere dipinta dello stesso colore della parete oppure può essere ricoperta con carta da parati o altri tipi di rivestimento.

 

 

Per gli amanti dello stile classico una ulteriore opzione è il decoro con foglia ora o argento. Come in questa porta in legno della collezione Dorè.

4 motivi per scegliere le porte rasomuro

 

Le porte rasomuro sono l’ultima tendenza in fatto di interior design.

Il loro termine deriva dal tipo di controtelaio che accoglie la porta e che le consente di sparire al suo interno quando viene aperta.

 

Ma quali sono i vantaggi se si scelgono le porte filomuro?

 

 

Risparmi spazio.

Come per le porte a scomparsa, le filomuro consentono di risparmiare spazio e sono l’ideale negli spazi piccoli.

 

Si integrano esteticamente con la parete.

Hai scelto una carta da parati per decorare le pareti? Con questa soluzione non interromperai la continuità, per un bellissimo colpo d’occhio.

Sono adatte a ogni tipo di parete.

L’installazione del controtelaio può essere fatta sia su una parete in muratura che su una in cartongesso.

 

 

Non ci sono stipiti, cornici e coprifili.

Inoltre è possibile installare porte scorrevoli ma anche porte tradizionali a battente che, una volta chiuse, si confondono con la parete.

 

Pareti scorrevoli con ante MAXI

 

 

La porta scorrevole che divide living e pranzo è una soluzione elegante e versatile che ridisegna gli spazi per tante esigenze. Scoprile qui!

 

 

 

Vuoi dividere un locale?
È ideale un sistema di maxi-pannelli scorrevoli a tutt’altezza (con binario a soffitto) come Daimon di Rimadesio, in griglia di alluminio dall’effetto vedo-non vedo grazie a un mix geometrico di ombre e luci.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

 

 

Hai una maxi-apertura?
Se vuoi ‘chiuderla’ lasciando passare la luce usa dei pannelli fissi (ai lati) e scorrevoli (al centro) come quelli del sistema G-LIKE di Garofoli, struttura in alluminio nero con vetri flùte.

 

 

 

Non vuoi fare lavori in muratura?
Scegli una porta scorrevole su binario esterno-parete come Vitra di Henry Glass che, quando è chiusa, separa totalmente le stanze.

3 nuove collezioni di porte interne Garofoli. Vieni a scoprirle nel nostro negozio a Milano

PATIO, MILIA E SPENIA:

3 NUOVE COLLEZIONI DI PORTE GAROFOLI, PER UNA CASA MODERNA

Ispirate a collezioni iconiche della gamma di porte Garofoli ma contemporanee per concezione, Milia, Patio e Spenia sono le prime novità di un 2019 in cui l’azienda Garofoli mira a soddisfare ancora di più i desideri di chi sta progettando o ristrutturando casa.

Differenti per stile e ispirazione, le tre nuove collezioni di porte da interni sono accomunate da:

  • cerniere a scomparsa e serratura magnetica di serie;

  • nuovo telaio con mostrina a toppa nel lato a tirare e mostrina telescopica nel lato a spingere.

 

 

 

 

COLLEZIONE MILIA

Sofisticata evoluzione di Miraquadra, la nostra collezione più amata, Milia rappresenta la nuova proposta per le porte laccate pantografate.

 

 

 

 

COLLEZIONE PATIO

Le incisioni moderne e geometriche sono la caratteristica che conferisce personalità a Patio, una collezione di porte in legno (arricchita anche da modelli laccati) che punta a soddisfare chi cerca soluzioni dal design contemporaneo e internazionale.

 

 

 

 

COLLEZIONE SPENIA

La nuova collezione di porte in legno Spenia è la soluzione perfetta per chi cerca il fascino del legno, ma l’appeal della semplicità.

 

 

Idee per arredare con le pareti attrezzate Garofali a Milano

IDEE PER ARREDARE CON LE PARETI ATTREZZATE

COMPONI IL TUO ARREDO CON BOISERIE, MENSOLE E ACCESSORI GAROFOLI

 

 

Le pareti attrezzate sono ottime alleate per chi vuole arredare e organizzare gli spazi.

Essendo componibili, infatti, permettono di essere configurate in modo assolutamente personalizzato.

Solitamente la parete attrezzata è protagonista nel living ma in alcuni casi, se lo spazio lo consente, può essere molto utile anche nei corridoi.

Nelle immagini qui sotto ti mostriamo alcune idee d’arredo dallo stile moderno.

 

 

 

In questo esempio la parete attrezzata, realizzata nella finitura rovere Ice, contribuisce nell’organizzare lo spazio di questo ampio corridoio in stile nordico.

La composizione scelta è pulita e geometrica, in piena armonia con il resto degli arredi, come l’armadio con ante in vetro flute della collezione Miria.

 

 

 

Solitamente una parete attrezzata è composta da un modulo basso, che può essere dotato di cassetti o ante.

Questa parte del complemento può essere posizionata a pavimento o sospesa.

In aggiunta a questo primo modulo si possono trovare altri elementi contenitori come quello con anta a ribalta che ti mostriamo qui sopra.

 

 

La parete attrezzata si conclude poi con una o più mensole o scaffali, che possono variare in dimensioni e contribuiscono a creare la geometria finale e l’effetto estetico.

 

 

 

Le pareti attrezzate possono essere a giorno oppure chiuse con ante opache o con vetri che consentono di vedere cosa viene riposto al loro interno.

Nella soluzione sopra abbiamo abbinato una soluzione a giorno con una parete effetto vetrina, in cui i pannelli in vetro Miria lasciano trasparire le mensole in rovere teak e i cassetti in finitura laccata bianca.

 

 

 

Uno dei vantaggi delle nostre pareti attrezzate è che si possono scegliere nella stessa finitura della porta.

In questo esempio della collezione G-Like puoi notare come la porta Filomuro sia perfettamente coordinata al complemento.

Scegli le porte originali Garofoli. Non farti truffare con le imitazioni!

 

MADE IN GAROFOLI:

SCEGLI LE NOSTRE PORTE ORIGINALI, NON FARTI TRUFFARE CON DELLE IMITAZIONI

SE VUOI IL MEGLIO SCEGLI PRODOTTI ORIGINALI DA RIVENDITORI AUTORIZZATI

 

 

 

I prodotti più amati sono sempre anche quelli più imitati.  Succede nella moda, ma anche nel mondo delle porte.

Negli ultimi anni i nostri modelli non sono solo stati imitati, ma anche venduti come se fossero originali.

Cosa significa questo per il consumatore?

Semplice, che pensa di comprare una porta con la garanzia della qualità di un’azienda storica come Garofoli, e invece si ritrova a sua insaputa un prodotto fasullo.

Proprio per tutelare i nostri clienti, vogliamo metterti in guardia per evitare che anche tu cada nella truffa dei prodotti spacciati per originali che invece sono solo copie.

 

 

 

 

 

Se vuoi la garanzia di aver acquistato un prodotto originale, quando ti arriva la porta, verifica che ci sia il logo (quello Garofoli o quello Gidea) o la firma di Fernando Garofoli almeno su uno dei seguenti punti: lato dell’anta, maniglia, chiave, imballo.

 

 

 

 

 

 

 

Ora che ti abbiamo messo in guardia dalle pratiche scorrette messe in atto da alcuni operatori del mercato dei serramenti, vogliamo anche spiegarti perché sia importate scegliere una porta originale Garofoli o Gidea invece che una copia.

  • Se ti vendono una porta spacciandola per una porta Garofoli ti ritroverai, in caso di necessità post vendita, a non avere il supporto del nostro ufficio clienti, poiché il tuo nominativo non risulterà tra quello dei clienti.

  • Non potrai usufruire della nostra garanzia di 3 anni.

  • Non avrai la sicurezza dei nostri materiali. Un esempio? Il nostro legno viene da foreste certificate che praticano la sostenibilità ambientale, mentre le imitazioni vengono fatte spesso con materiali di peggior qualità.

Ricordati: chi ti vende una porta non originale spacciandola per originale non ti sta solo truffando, sta mettendo in casa tua un prodotto che non è all’altezza di quello che pensavi di aver scelto. Sta mettendo in casa tua un potenziale problema.

 

 

 

 

 

Come scegliere le tue porte moderne Garofoli a Milano

 

Scegliere la porta significa definire lo stile che dovranno avere gli ambienti. Ecco perché, se si amano gli arredi contemporanei, è importante scegliere con attenzione le proprie porte da interno moderne. 

Le porte moderne possono essere realizzate in diversi materiali – legno, vetro, laminato, laccato – e presentare decori e dettagli che ne cambiano considerevolmente l’estetica.

Ti mostriamo alcuni dei nostri best seller Garofoli per ispirarti nella scelta.

 

 

 

PORTE MODERNE IN LEGNO

Materiale di grande pregio, spesso il legno si associa alle porte in stile classico mentre è estremamente adatto anche a soluzioni contemporanee come quelle che ti mostriamo qui sotto.

 

Collezione PANGEA mod. SCIVIA LT2003 in rovere sbiancato (abbinata a parquet e boiserie). Disponibili in 20 differenti modelli e si possono scegliere col telaio stondato oppure squadrato. 

 

Collezione FILOMURO mod. MUNIA in rovere ice. Se sei in cerca di rigore ed essenzialità la porta moderna in legno nella versione a filo muro è senza dubbio la soluzione ideale. 

 

 

Collezione GABILIA mod. BICOLOR 7PAL in rovere pietra. La porta moderna in legno gioca grazie all’alternanza delle finiture, presentando una combinazione di pannelli a poro aperto e pannelli lucidi.

 

 

 

PORTE MODERNE IN VETRO 

 

Il vetro è il materiale d’elezione per la porta da interni moderna e anche una tendenza delle ultime stagioni. Si può spaziare tra vetri trasparenti, vetri incisi, decorati e addirittura con finiture metalliche.

 

Collezione GLIKE mod. MINIA. L’effetto è di una eleganza indiscutibile, dal sapore internazionale e cosmopolita

 

 

La rete metallica regala un tono più caldo alla porta moderna in vetro nella versione a tutta altezza. Una delle tante soluzioni che puoi trovare nella nostra gamma di porte a vetro.

 

 

 

PORTE MODERNE BIANCHE

 

La porta bianca è un classico che si può interpretare benissimo anche in chiave moderna.

 

 

Collezione NO-LIMITS in bianco venato con inserti in ceramica bianca. Una soluzione veramente originale!

 

 

 

FORME RAZIONALI per le tue porte di design

DECORI E TRAME GEOMETRICHE INVADONO LE SUPERFICI DELLE PORTE CON LINEE RIGOROSE E RAZIONALI.

 

La geometria è da sempre alla base di arte ed architettura, grazie alla sua purezza di forma.

Linee con angoli netti e ben definiti sono l’ideale per chi ama uno stile essenziale di impronta maschile.

Sulle porte queste figure geometriche vengono utilizzate per creare pannelli con motivi squadrati che scavano la superficie dipingendo disegni astratti oppure cornici lineari.

 

 

 

 

Appartiene alla linea Impressioni la porta a battente GENESI di Henry Glass.

In foto è in vetro stratificato extralight con decoro sabbiato bianco, ma è disponibile in molte altre finiture.

Il vetro è posizionato su uno stipite Plain,  caratterizzato dall’assenza di cornici e coprifili a vista.

 

 

 

La collezione di porte in laminato No-Limits di Gidea  presenta moltissime combinazioni tra finitura dell’anta e decoro.

In fotografia troviamo il modello SAICO1L310 in laminato olmo grigio con inserto in ceramica Oxide grigio.

La porta a battente è dotata di cerniere a scomparsa e serratura magnetica.

 

 

 

 

Realizzata con un pannello dello spessore di 10 cm, pari a quello del muro, Linvisibile a Bilico Verticale Filo 10 è la prima porta a totale filo muro su entrambi i lati.

Può essere rivestita con qualsiasi tipo di materiale (metallo, pietra, pelle), creando atmosfere speciali e dal gusto prezioso. E’ proposta anche nelle versioni laccate (opache o lucide), in essenza e con lavorazione di pantografatura.

 

 

 

Una lamina in acciaio inox satinato, decorata con alternanza di pattern geometrici, è fissata al vetro specchiato e retro-laccato monocolore, creando continui giochi di luce.

E’ il modello scorrevole Pop Metal by Mac Stopa della linea evo- solution di Casali.

 

 

La porta blindata E-GLIDE di Torterolo&Re, con pannello in ceramica ed inserto in acciaio, crea un disegno a geometria regolare.

La porta blindata è a rotazione verticale su misura ad un battente, certificata in classe 4 ANTIEFFRAZIONE.

 

 

 

 

Per qualsiasi informazione chiamaci allo 02-9056637

 

La boiserie moderna.. un’idea per rinfrescare i tuoi ambienti

La boiserie moderna è un rivestimento per le pareti utilizzata sin dal XVII secolo in Francia, è costituita da pannelli in legno riccamente lavorati oppure, come avviene attualmente, mantenuti con un aspetto naturale e semplice.

L’installazione è piuttosto semplice, non richiede accorgimenti particolari.

Consigliamo però l’aiuto di un esperto, che saprà scegliere per te l’elemento idoneo a decorare le stanze della tua abitazione.

In foto: boisere in legno laccata tortora con pantografatura Garofoli

 

Il legno sta ritornando il protagonista nella cucina e nelle aree living delle abitazioni anche attraverso la boiserie moderna che non è relegata a mero accessorio decorativo ma diventa un vero punto focale della stanza.

La disponibilità di questi caratteristici pannelli è molto ampia e, ultimamente, sono stati introdotti dei modelli in 3D, ovvero i rivestimenti non si limitano ad una semplice superficie piana ma catturano con forte carattere lo spazio verticale attraverso geometrie e decorazioni in rilievo.

 

In foto: boiserie LINVISIBILE 

 

Oltre al legno, la boiserie può essere realizzata in molteplici finiture.

La boiserie Linvisibile viene anche proposta in pietra, metallo,vetro, laccatura, pelle, accompagnandosi con estrema naturalezza e precisione al rivestimento dei pannelli.

L’ esclusivo sistema “skin” permette di rivestire, con soli 3 mm di spessore, pareti di qualsiasi dimensione in perfetta planarità con le porte, per un effetto di totale continuità.

 

In foto: boiserie in noce canaletto americano STP

 

 

Esistono molteplici tonalità, dal bianco al castano scuro, senza considerare quelle trattate per assumere colorazioni differenti.

Inoltre, ci sono boiserie realizzate con intarsi o rilievi incisi creando interessanti effetti artistici in perfetto stile moderno.

In aggiunta, i pannelli possono essere impiegati per creare piccoli alloggiamenti e scomparti che vanno ad integrare gli spazi disponibili sulla parete, in questo modo avvolgono la muratura inglobando gli elementi per creare una continuazione tra arredo e rivestimento.

In foto: Nicchio LINVISIBILE 

 

La posa della boiserie moderna è piuttosto facile e non altera la fruibilità delle pareti o del mobilio. Quando avrai selezionato i pannelli che più ti piacciono, basterà pulire la superficie della muratura e incollare il nuovo rivestimento facendo attenzione a lasciare delle aperture in prossimità delle prese elettriche.